IL CONTADO VENASSINO

E' un un Block-Notes di Link a siti che trattano i più disparati argomenti.

Moderator: Amministratori

IL CONTADO VENASSINO

Postby alberto » Wed Jun 20, 2007 5:42 pm

IL CONTADO VENASSINO
Il Contado Venassino ‎‎(in francese: Comtat Venaissin o, più brevemente, Comtat)‎‎ era una regione storica della Francia situata intorno alla città di Avignone, in Provenza. Comprendeva all'incirca le terre comprese tra i fiumi Rodano e Durance ed il Mont Ventoux, mentre Avignone stessa non fu mai parte del Comtat e formò sempre una contea separata con diritto proprio. L'aggettivo "venassino" ‎‎(venaissin)‎‎ è una derivazione dall'antica capitale Venasque, che venne sostituita nel ruolo di capitale dalla città di Carpentras nel 1320.

IL PERIODO PAPALE
All'epoca di Papa Clemente V il territorio venassino venne elevato a contea (Comtat), mentre nel 1348 Papa Clemente VI acquistò dalla contessa Giovanna di Provenza la città di Avignone, che fino ad allora era circondata da possedimenti papali. Avignone e il Contado Venassino formarono da quel momento l' enclave papale in Francia e furono amministrati la prima da un vicelegato papale e il secondo da un rettore. In entrambi i territori dell' enclave gli abitanti erano esentati dalle tasse e dal servizio militare, e quindi godevano di grandi privilegi in confronto ai vicini sudditi del Regno di Francia.

LA COMUNITA' EBRAICA DEL CONTADO VENASSINO.
Fin dall'epoca romana è nota la presenza di comunità ebraiche nella valle del Rodano. Gli ebrei del Contado Venassino vivevano in poche e isolate strade delle località di Cavaillon, Carpentras e L'Isle-sur-la-Sorgue così come ad Avignone, e svilupparono una cultura ebraica autonoma, differente dall'ebraismo sefardita (dell'Europa sudoccidentale) o ashkenazita (dell'europa centrorientale).
L'espulsione degli ebrei dal suolo francese nel 1394 non colpì gli abitanti dei ghetti sotto protezione papale, ma questi ultimi dovettero subire misure discriminatorie (abiti gialli, tasse speciali, prediche forzate). La tolleranza dimostrata verso gli "Ebrei del Papa" veniva giustificata da un punto di vista teologico in quanto sarebbero così diventati testimoni del destino che attendeva coloro che non volevano ammettere il Cristianesimo.
Solamente con la Rivoluzione Francese gli ebrei del Contado Venassino acquisirono lo status di cittadini non discriminati e la possibilità di stabilirsi ovunque.
http://it.wikipedia.org/wiki/Contado_Venassino
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy

DON ACHILLE GINNASI Governatore del Contado Venassino

Postby alberto » Wed Jun 20, 2007 5:54 pm

ACHILLE GINNASI (1553+1594)
Achille nacque in Castel Bolognese nel 1553 da Francesco e Caterina Pallantieri, sesto di sette figli.
Dopo avere servito in cause gravissime la Chiesa, fu nominato da Clemente VIII (Ippolito Aldobrandini 1592-1605) il 15 maggio 1593 Governatore del Contado Venassino.
Qui il Ginnasi, entrato solennemente in città il 16 luglio 1593, si distinse per avere calmato i moti popolari provocati dal malgoverno del suo predecessore, ristabilendo l'ordine e la pace.
Morì improvvisamente, forse avvelenato, a soli 41 anni di età il 4 marzo 1594.
http://www.castelbolognese.org/achilleginnasi.htm
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy

CONTADO VENASSINO - TORNA ALLA CHIESA 1691

Postby alberto » Wed Jun 20, 2007 7:11 pm

Papa Alessandro VIII Pietro Vito Ottoboni (1610-1691) (Pontificato 1689-1691)
Nel 1691 riuscì ad ottenere da re Luigi XIV di Francia la restituzione della città di Avignone e il contado Venassino ai possedimenti della Chiesa

http://www.serlupi.it/alessandroVIII.htm
Last edited by alberto on Wed Jun 20, 2007 7:20 pm, edited 1 time in total.
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy

CONTADO VENASSINO – COMUNITA' DI EBREI VARCANO LE ALPI

Postby alberto » Wed Jun 20, 2007 7:26 pm

Storia degli ebrei piemontesi di Mauro Capocci

Alberto Cavaglion parte infatti dal XIII secolo, quando iniziano le tracce lasciate dalle comunità ebraiche della zona di Avignone. “Ebrei del Papa”, perché gli insediamenti crescono e si arricchiscono con il secolo della cosiddetta “cattività avignonese”, l'esilio francese della corte vaticana che durò dal 1309 al 1377.

È da quest'area – il Contado Venassino – che circonda Avignone che provengono le prime comunità che varcano le Alpi, a seguito di rinnovate vessazioni da parte del regno francese. Si portano però dietro cognomi toponimi: Cavaglion, Foà, Momigliano, Segre, dai paesi di Cavaillon, Foix, Mont-Mélian, Segré. E con questi cognomi, oltre ai più tipici, si ritrovano nel PIEMONTE sotto il dominio dei Savoia.
Comunità anche poco consistenti, ma che sono presenti praticamente in tutti i centri urbani della regione, e hanno finito per creare una vera e propria tradizione, ideologica e religiosa, peculiare degli ebrei piemontesi, in parte differente da quella dei maggiori centri dell'ebraismo italiano.
http://www.galileonet.it/recensioni/795 ... piemontesi

EBREI E NOBILTA' di Angelo Scordo
La Francia di ancien régime non sfigura. Molti i convertiti, originari di Avignone e del Contado Venassino, discendenti dai Juifs du Pape, nobilitati nel Settecento, come i de MONTEUX. nel ‘600.
Nel secolo precedente era scoppiato proprio nel Contado [Venassino] uno scandalo, che coinvolse il Baliaggio di Malta, i cui Commissari avevano, per denaro, certificato la nobiltà generosa e la cattolicità antica di parecchie decine di figli di Ebrei militanti.
vedi sito Web
Last edited by alberto on Wed Jun 20, 2007 7:54 pm, edited 2 times in total.
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy

CONTADO VENASSINO - notabili PANISSERA

Postby alberto » Wed Jun 20, 2007 7:47 pm

Dal LIBRO D'ORO DI MELITA

dalla GENEALOGIA dei De Pausier, Panissera family [cioè PANETTIERI]

1. Guglielmo de Paniceriis, abitava a Testona [Piemonte], si trasferì a Moncalieri nel 1230 (dopo la distruzione di Testona da parte degli Astigiani), era un ricchissimo fornaio, possedeva mulini (celebre era un mulino galleggiante sul Po) e forni: che la famiglia fosse di panettieri lo testimonia anche il cognome, che deriva dal sostantivo paniccia, paniciata o panizza, tipica focaccia umida e sciolta a base di farina di panico (tipo di graminacea simile al miglio) diffusa nel Medioevo e che costituiva uno dei cibi più diffusi tra la gente umile (viv. 1231),

....... tra i discendenti troviamo diversi appartenenti all'Ordine di MALTA e:

GIOVANNI PANISSE, 1° Barone di Malijay (seu Maligeay) per acquisto da Pierre Geoffroi dal 1512, Consignore di Vedène per acquisto di parte del feudo dai Galliani, Consignore di Cellarengo e Menabò (cedette le sue quote ai cugini di Moncalieri), Cavaliere Aurato (per concessione Pontificia), Reggente e Governatore del Principato di Orange, Vicario Perpetuo di Avignone e del Contado Venassino (*1475 ca., +Avignone 11-X-1544)

TOMMASO PANISSE-PAZZIS. assunse il cognome de PANISSE-PAZZIS e le Armi dei Pazzi per testamento dello zio Alamanno II de’ Pazzi che lo nominò suo erede universale, Signore di Aubignan, Loriol e Meyras dal 1553 (per eredità dallo zio Alamanno II de’ Pazzi), Cavaliere dell’Ordine Reale di San Michele di Francia, Sindaco della Nobiltà del Contado Venassino dal 1584, Deputato della Nobiltà presso il Governatore del Principato di Orange (*1523 ca., +castello di Aubignan 30-IX-1606)., married 1553 at Avignone to Marie de Baroncelli., with issue.

CLAUDIO PANISSE-PAZZIS., 1° Marchese di Aubignan con Breve Pontificio del 24-IX-1667, Signore di Loriol e Meyras, Sindaco dei Nobili del Contado Venassino dal 1666 (*1608, +1683)., married 1641 to Nobile Jeanne de Tertulle.

http://www.sardimpex.com/


PANISSERA massoni
De Panissera [di Veglio], Comte, Officier dans le Régiment de la Reine Infanterie, maître.
De Panissera [di Veglio], Officier dans le Regt. de la Marine, id.

Fonte: CONTRIBUTI PER UNA STORIA DELLA MASSONERIA IN PIEMONTE
All'Oriente dei Reggimenti piemontesi

4 L'ORIENTE è lo spazio dove la loggia è installata. Le Logge ambulanti (militari o castrensi), sono installate all'Oriente del proprio reggimento.
http://www.geocities.com/lodge34/torrio ... eur_a.html
Last edited by alberto on Thu Jun 28, 2007 6:01 pm, edited 4 times in total.
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy

CONTADO VENASSINO - TRATTATO DI PACE DI TOLENTINO 1797

Postby alberto » Wed Jun 20, 2007 11:03 pm

TRATTATO DI PACE DI TOLENTINO TRA LA S. SEDE E LA REPUBBLICA FRANCESE
Tolentino, 1797 febbraio 19

Il papa si impegna a rinunziare ad ogni diritto su Avignone e sul contado Venassino (art. 6), nonché sulle legazioni di Bologna, Ferrara e Romagna (art.7).

http://asv.vatican.va/it/doc/1797.htm
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy

CONTADO VENOSINO invaso da emissari del Concilio nel XV sec.

Postby alberto » Thu Oct 18, 2007 5:28 pm

"Il 3 Marzo 1431 saliva alla cattedra di Pietro, EUGENIO IV, che doveva svolgere il suo pontificato durante uno dei più tempestosi periodi della storia della Chiesa.
Infatti, oltre alla ribellione dei congregati di Basilea, all'invasione del CONTADO VENOSINO fatta da emissari del Concilio [di Basilea], alle altezzose prepotenze del Duca Filippo Maria Visconti che, invadendo le terre della Chiesa, costringeva il Papa, abbandonato dagli stessi Cardinali, a riparare prima in Castel S.Angelo, poi a S. Lorenzo, quindi in Trastevere, il Sommo Pontefice, minacciato nella vita stessa, a stento riusciva a rifugiarsi prima a Pisa, poi a Firenze dove fu costretto a vivere di elemosina."

Tratto da: Storia del Santuario di Caravaggio di Giovanni Castelli pag. 16
ediz. 1944 Manifattura A.& M. Merisio - Caravaggio


Papa Eugenio IV, nato Gabriele Condulmer (Venezia, 1383 - Firenze, 23 febbraio 1447), fu Papa dal 1431 alla sua morte.
Nacque a Venezia da una ricca famiglia di mercanti, sua madre apparteneva alla famiglia Correr.

Carlo VII aveva introdotto in Francia i decreti del Concilio di Basilea, con modifiche minori, attraverso la sanzione pragmatica di Bourges (7 luglio 1438), e la dieta di Magonza aveva privato il Papa di gran parte dei suoi diritti sull'Impero (26 marzo 1439).
http://it.wikipedia.org/wiki/Papa_Eugenio_IV

BIOGRAFIA di EUGENIO IV Gabriele Condulmer di Venezia (pontificato 1431-1447)
..anche Bologna si era levata con le armi contro il Pontefice ed aveva chiesto aiuto al Visconti che fu sollecito a mandarle un corpo di milizie.
http://cronologia.leonardo.it/biogra2/eugen4.htm

Roma - Galleria d'arte moderna e contemporanea - salone di Giordano Bruno
LA FUGA DI PAPA EUGENIO IV - di Pio Joris 1883 - olio su tela 229 x 454
Il dipinto raffigura l'episodio che ebbe luogo nel giugno 1434, quando Eugenio IV dovette fuggire da Roma in seguito alla rivolta delle fazioni favorevoli ai Colonna.
http://www.gnam.arti.beniculturali.it/i ... eugenio-iv
User avatar
alberto
Amministratore
Amministratore
 
Posts: 601
Joined: Tue Jan 06, 2004 7:06 pm
Location: Italy


Return to Links su argomenti vari

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron